Il MoVimento 5 stelle è meglio degli altri?

Spesso ci sentiamo accusare che “noi del M5S” abbiamo un atteggiamento supponente, che ci crediamo “meglio degli altri”.

Voglio chiarire subito che occorre distinguere tra: “il M5S”, “voi del M5S”, “io personalmente”. Distinzione a mio giudizio fondamentale in quanto “io” posso parlare “per me”, non avendo la pretesa né il diritto di poter parlare a nome di tutti (tutti chi, poi?).

Premesso ciò, non mi ritengo meglio di altri, però nemmeno peggio; diciamo come tanti altri, nella media. Mi voglio distinguere però nel PRETENDERE che chi in un certo qual modo mi rappresenta, chi sta “la sopra”, dimostri di essere non dico migliore di me, ma almeno come me. Di fatto è evidente ed incontestabile che la classe politica e dirigente attuale si colloca ben al di sotto della media.

Risulta pertanto indispensabile che se si aspira ad una “fase nuova” non si può prescindere dal “mandare prima tutti a casa”. Concedo che questa richiesta sia definita “antipolitica” con l’aggiunta però di un aggettivo: “propedeutica”. ANTIPOLITICA PROPEDEUTICA.

“Si ma una volta arrivati la, alla “carega”, siete tutti uguali”. SIETE chi? Siete o SIAMO? Comunque questo assunto  mi offende, e offende chi lo afferma, in quanto che ci si da del disonesto, corrotto, corruttore, corruttibile, arrivista, ladro e mafioso a prescindere.

Forse, in fondo, non si vuole poi così tanto “il cambiamento”. Perché costringerebbe ognuno di noi a cambiare (anche semplicemente lo stile di vita) e probabilmente non fa comodo. Non fa comodo rinunciare anche il più piccolo dei “privilegi”, più o meno leciti.

Il dubbio però si insinua: forse è vero che in fondo tutti siamo uguali.

Ancor di più quindi occorre allora ripartire con persone nuove, ma con regole diverse:

-incandidabilità dei condannati

-non aver svolto in precedenza più di un mandato politico-amminitrativo

-non avere tessere di partito

-definire un termine al mandato

-non cumulabilità delle cariche

-abolizione di privilegi

-abolizione del finanziamento pubblico ai partiti

-adozione di strumenti di democrazia diretta, di decisione e di controllo in mano al popolo: referendum propositivo senza quorum, possibilità di revoca del mandato prima della scadenza naturale, conferma referendaria di ogni cambiamento della legge elettorale, elezione diretta del candidato, obbligatorietà della discussione in Parlamento delle leggi di iniziativa popolare con voto palese.

Adesso ognuno può risponder alla domanda: il M5S (non “io” e non “noi del”) è meglio degli altri?

Questa voce è stata pubblicata in GENERALE e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il MoVimento 5 stelle è meglio degli altri?

  1. Enrico Scipolo ha detto:

    è molto più antipolitica non rispettare i referendum e quindi la volontà del popolo sovrano, è antipolitica modificare la legge elettorale a proprio vantaggio…gli attuali partiti fanno molta piu’ antipolitica del M5S. Però il problema è proprio che la gente fa fatica a cambiare, ad impegarsi in prima persona, a credere che ci può essere qualcosa di meglio….ma bisogna volerlo fortemente e non delegare sempre gli altri a fare e a decidere!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...