ASSEMBLEA PUBBLICA

assemblea pubblica ok

 

Questa (statuto 2012 – 28 01 13) è una copia non definitiva delle modifiche statutarie.

Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a ASSEMBLEA PUBBLICA

  1. tamara gatto ha detto:

    vorrei conoscere prima quali sono i punti modificati e in quali termini, mi serve tempo per una discussione freuttuosa, grazie

    • bovolone5stelle ha detto:

      Le principali modifiche sono: bilancio partecipato, acqua pubblica, referendum, il Presidente del Consiglio e la nuova legge sulle pari opportunità. Inserirò nel post la copia del nuovo statuto così che lei lo possa confrontare con il vecchio. La ringrazio e mi auguro di incontrarla giovedì.

  2. bovolone5stelle ha detto:

    Discorso del MoVimento 5 Stelle Bovolone in occasione dell’Assemblea Pubblica:

    L’occasione della modifica dello Statuto Comunale ci ha permesso di proporre e di introdurre nello stesso alcune tematiche cui (siamo particolarmente legati: l’acqua pubblica, il bilancio partecipato, il referendum propositivo.
    I risultati ottenuti nelle modifiche statutarie sono stati dal nostro punto di vista parziali. Ciònonostante siamo soddisfatti di aver portato alla discussione su queste tematiche le altre forze politiche sperando, se ve ne sarà l’occasione in futuro, di ottenere un risultato pieno.
    Per quanto riguarda l’articolo sull’acqua pubblica ricordiamo che il Referendum del 2011 ha stabilito che l’acqua debba rimanere pubblica e che sulla stessa non vi possa essere profitto.
    Nonostante tutti i capigruppo concordassero di inserire la frase “Il Comune riconosce l’acqua quale patrimonio dell’umanità, bene comune, diritto inalienabile di ogni essere vivente. La proprietà delle infrastrutture e delle reti del servizio idrico integrato è pubblica ed inalienabile. Il servizio idrico integrato deve essere gestito esclusivamente da soggetti interamente pubblici. Esso è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, essenziale per garantire l’accesso all’acqua e la pari dignità umana a tutti i cittadini.” la regione ha fatto presente però che la normativa di legge non si è al momento adeguata al volere popolare e pertanto l’articolo infine dice : “Il Comune riconosce l’acqua quale bene comune indispensabile per la vita, patrimonio dell’umanità, diritto inalienabile di ogni essere vivente. Il Comune si impegna a porre in essere ogni adeguate iniziative volte al riconoscimento, da parte delle Autorità competenti, del servizio idrico quale servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, gestibile solo da soggetti interamente pubblici, in modo da garantire l’accesso all’acqua e quindi pari dignità umana a tutti i cittadini.”. Quindi solo la gestione è pubblica.

    Per quanto riguarda il Referendum propositivo, è stato importante inserirlo in quanto la politica non deve avere paura del volere dei cittadini anzi si deve confrontare con essa.
    Il nostro ideale di referendum è senza quorum, perché chi si interessa vota e chi vota decide. Quindi può e deve essere uno stimolo ad informarsi e a partecipare.
    Soddisfazione piena per quanto riguarda il bilancio partecipato che permette ai cittadini di esprimere un ruolo sul bilancio comunale. Un modo per avvicinare il cittadino alla vita politica. Consiste nel destinare una parte del bilancio a progetti presentati dai cittadini stessi in vari ambiti. Per Bovolone si è pensato di riservarlo a a progetti in ambito sociale, ambientale, scolastico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...