Il sindaco si intasca €13.669,33 con la prima variazione di bilancio

tfm sindaco

La proposta di variazione di bilancio della maggioranza coi € 13.669,33 assegnati al sindaco

Col primo consiglio comunale il sindaco, col voto favorevole dei consiglieri di maggioranza, varia il bilancio anche per intascarsi € 13.669,33 di trattamento di fine mandato.

Infatti hanno votato contro al nostro Emendamento contro il Trattamento di Fine mandato al Sindaco, col quale chiedevamo al sindaco di rinunciare a questo “odioso privilegio che la casta politica si è auto attribuita, a dispetto dei comuni cittadini e lavoratori, che non hanno analogo trattamento.”

Anche rinunciandovi dunque, il sindaco avrebbe continuato a percepire il suo regolare stipendio di € 35.159,88 annui.

Una rinuncia che ritenevamo doverosa di fronte alle gravi difficoltà economiche di molti Bovolonesi, agli occhi dei quali tale indennità appare come uno smacco insopportabile.

PRIMO SUCCESSO M5S: DELIBERA SUL METANODOTTO RINVIATA

Un’altra proposta di delibera della maggioranza riguardava i lavori per il metanodotto che saranno eseguiti all’interno del Parco Valle del Menago. Nè Snam Rete Gas, né i nostri amministratori si erano accorti che la delibera proposta conteneva evidenti errori: i terreni interessati al metanodotto erano indicati con numeri diversi sulla delibera rispetto allo schema di contratto da approvare, inoltre era sbagliato perfino l’indicazione del Comune: Cerea invece di Bovolone. Se non ce ne fossimo accorti noi, sarebbe stata approvata una Delibera con questi evidenti vizi.

Come se non bastasse l’amministrazione aveva accettato la proposta economica di Snam, senza fare una stima dei costi per il disagio arrecato dai lavori (difficoltà di accesso e utilizzo del Parco, ecc.), come invece altri comuni hanno fatto, ottenendo anche il quintuplo dell’offerta iniziale di Snam.

Emendamento al progetto del metanodotto

Ottenuto rinvio delibera e impegno a presentare controfferta a Snam rete Gas

SEGRETARIO COMUNALE LICENZIATO

Durante il consiglio inoltre, il sindaco ha annunciato di avere bisogno di un segretario a tempo pieno e quindi ha proposto di rescindere la convenzione con Salizzole, che prevede un segretario part-time su due comuni.  Un aumento di costo di ben € 27.695,66 giustificato dal sindaco col grande carico di lavoro (di cui non si era però accorto in cinque anni di amministrazione). Incalzato dalle domande del Consigliere M5S Scipolo ha dovuto poi ammettere che il vero motivo è che vuole cambiare segretario.

A conferma del difficile rapporto fra sindaco e segretario il gesto di quest’ultimo, che non ha voluto verbalizzare questa delibera, assentandosi dall’aula e chiamando apposta la Vice-segretaria a verbalizzare. Nulla ha detto il Sindaco sul perché voglia cambiare il segretario, da lui scelto e che a giudizio del nucleo di valutazione interno ha ben lavorato, considerato che recentemente gli è stato assegnato un premio di  € 6.854,86 per aver ottenuto un giudizio di 9,27 su 10.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...